Covid-19

Il testo dell’autrice, che è membro della Consulta femminile, pubblicato nel giugno 2020, conteneva – con licenza poetica – alcune affermazioni oggi pienamente screditate. La Consulta femminile ha sempre voluto dare voce a opinioni diverse, ma non vuole diffondere informazioni inattendibili.